Shop Forum More Submit  Join Login
About Deviant Claudio24/Male/Italy Recent Activity
Deviant for 9 Years
Needs Core Membership
Statistics 87 Deviations 573 Comments 5,507 Pageviews
×

Newest Deviations

Literature
Mi chiederanno di te
Mi hai cambiato profondamente
o forse l’ho scelto e non m’importa.
Ho visto una forza nei tuoi occhi
che mi faceva paura e chiedeva desiderio.
Vedevo dietro quei neri vuoti
la tua infinita grandezza.
Mi sentivo piccolo ma non vulnerabile,
come immerso in un mare caldo al chiaro di luna.
Eppure non riesco a dire che ti amo
perché non mi appartieni.
Se ogni tentativo di averti con me
mi fa sentire un carnefice.
Meriti te stessa, la tua bellezza, la tua arroganza,
non quelle che mi sembrano dolci parole,
non sguardi furtivi e gelosi,
non i morsi di bianchi pilastri alle mie labbra.
Vorrei vedere quel sorriso,
un morbido abbraccio sul tuo viso,
quella carezza leggera sulle dune del vento,
quelle onde impetuose baciate dal sole.
Cosa diranno i corvi e le rondini
al vedere le colline e i cieli tersi,
e i cani e i pastori davanti
a una selvaggia brughiera?
Non serviranno i canti o le corde
se è già tutto in te che, mentre ti guardo,
sollevi tutte le parole.
:iconTurinAnglachel:TurinAnglachel
:iconturinanglachel:TurinAnglachel 0 0
Legs by TurinAnglachel Legs :iconturinanglachel:TurinAnglachel 1 0
Literature
Luminosa
Chissà chi sei
e ancora cerco
di saperlo non mi
hai dato.
Non importa
alla solida roccia
irrotta dalla pioggia
e al mare che
segue la sua onda
e alla luna pallida
che non mi scalda.
La vana ricerca
di un filo a un
pensiero che impalpabile
vola.
:iconTurinAnglachel:TurinAnglachel
:iconturinanglachel:TurinAnglachel 1 0
Literature
Appunti di un navigante - Paragrafo 2
Il giorno dopo decisi che non sarei più tornato in quel bar. L'ho odiato quella notte e non so perché. Pensavo c'entrasse una donna. Forse ne avevo conosciuta una davvero e l'avevo desiderata tanto da odiare in primis me stesso per non essere riuscito ad averla. Quindi, me la sono presa con tutto quello che mi circondava, come se fosse sbagliato tutto il resto e non io. Beh, a quei tempi non brillavo certo per perspicacia. Quella sera mi concentrai sul mio odio tanto da finire per compatirmi (ancora una volta) e passare a desiderare qualcosa di meglio per me stesso. Alla fine di tutti questi intrallazzi mentali, ridevo del mondo, del mio comportamento cretino e di qualunque altra cosa fosse a portata di vista o di pensiero. Sembravo un idiota … e lo ero! Uscii e tornai in quel bar. Nessuno suonava ed era praticamente vuoto. Prima di iniziare a deprimermi, decisi di uscire di lì: almeno quella sera dovevo divertirmi! Fuori dal locale non c'era molta gente, ma abbast
:iconTurinAnglachel:TurinAnglachel
:iconturinanglachel:TurinAnglachel 2 3
Literature
Un saluto. E pagine.
Lei era come un libro, da leggere pagina dopo pagina, verso dopo verso, da conoscere lentamente e con piacere. Un libro di cui il finale rimaneva ignoto e, forse, era davvero incompleto. Chiuderlo una volta significava riaprirlo a distanza di mesi, ma niente era cambiato, tutto si ricordava. Erano solo state aggiunte nuove pagine. Ma quando l'ultima volta lo chiusi, ebbi quel senso di rammarico, come se fossi stato certo che non sarei più riuscito a riaprirlo, come se le pagine si fossero incollate tra loro, come se i versi si fossero sovrapposti e schiacciati, come se un lucchetto l'avesse chiuso per sempre. Eppure, speravo ancora, un giorno, di riuscire a risentire sulle mie dita il calore di quelle pagine, di ascoltare il loro dolce fruscio voltandole, di rivedere quei meravigliosi caratteri.
:iconTurinAnglachel:TurinAnglachel
:iconturinanglachel:TurinAnglachel 3 3
Literature
Il primo giorno della mia vita.
Le due di notte. Entrai in un bar e sedetti al bancone. Sul fondo un quartetto di jazzisti. Il piano accompagnava pigro il sax. Luci rosse, poi viola, poi blu. Mi persi da subito in quell'atmosfera. "Un brandy" e m'immersi. Le note erano come una dolce carezza di una donna. Ogni tanto, mi rubava un bacio e rideva. Poi tornava silenziosa, quieta. Desideravo solo osservarla. Quelle labbra rosse granato. Occhi scuri e vivaci.
Sorrisi nella mia solitudine. Altro giro e la musica riprese più vivace. Davvero, dovevo trovarmi una donna. Non una con cui passare la serata, non ero tipo. Volevo trovare una donna che in un attimo mi desse tutto. Ovvero, cercavo soltanto, e ancora, la donna perfetta. Sì, la donna perfetta è nell'attimo. Qual era quel filosofo a dire che Dio è nell'attimo? Beh, non importava.
La cercavo tra i tavoli, dietro il bancone, per strada, quando qualche avventore entrava nel locale aprendo la porta. Dove diavolo era? Forse non era neanche in città.
:iconTurinAnglachel:TurinAnglachel
:iconturinanglachel:TurinAnglachel 4 3
Literature
Illusione
Non smetterò mai di pensare agli sguardi.
Non smetterò mai di guardare un tuo sorriso.
Lo sguardo è illusione, domanda, risposte incerte e di nuovo
Illusione.
Azzurri e freddi. Il mare, il cielo, la schiuma, l'impeto, il ghiaccio.
Castani. Mi perdo. Cerco l'oscurità e le domande infinite,
per non trovare risposta.
È divertente osservarli. E poi
scendo giù.
Le labbra. Morbide onde rosse.
Un nuovo mare.
Caldo.
Aspetto. Mi lascio trascinare dalle onde.
Poi sorridi.
E affogo.
:iconTurinAnglachel:TurinAnglachel
:iconturinanglachel:TurinAnglachel 3 6
Literature
I miei ultimi 100 metri
Le parole sono per il poeta come le pennellate del pittore sulla tela. E di più.
Più fugaci, se dimenticate, non si riprendono più. Le pennellate possono invece rimanere nella mente del pittore, così come l'opera. L'artista vero non ha memoria.
I miei ultimi 100 metri.
Oggi ho rischiato di morire. Le luci venivano da lontano, diventavano anziane e poi sparivano nel nulla. Lei in silenzio. Adoro il silenzio. La migliore conversazione che si possa avere con una donna non contiene parole. Sapevo, però, che tu non avevi intenzione di concedermi parola, né di avvicinarti a me e baciarmi. Ho preferito guardarti le gambe. Lunghe e sottili, sembravano. So che non sono così. Bianche spiagge dei caraibi, gobbe di un cammello albino. Sembrava che stessero aspettando un po' di blu. Non osavo guardarti. Ho immaginato che tu fossi un'altra e non osavo. Ti temo, come temo il buio. Ma, se sei come lui, allora ti amerò e amerò il tuo silenzio. Sono riuscito
:iconTurinAnglachel:TurinAnglachel
:iconturinanglachel:TurinAnglachel 5 12
Literature
Le pecore
Mandrie di pecore che si credono superiori a tutto.
Mai uscite dal recinto, mai portato lo sguardo al di là di una collina.
Nel loro piccolo universo si credono immortali, onniscienti, divine.
Non comprendono lo straniero, poiché pensano di sapere già cosa ci sia al di là della collina dalla quale egli proviene.
Sono un gruppo unito e compatto, se guardato da fuori il recinto, ma si odiano tra di loro, si colpiscono, si mordono le zampe per arrivare a qualche ciuffo d'erba appena spuntato.
Non hanno la pazienza di aspettare che cresca, né rispettano gli altri.
Sono malnutrite e sterili. Il loro pelo si perde nel fango.
Ogni tanto ne muore una e nessuno se ne accorge, anzi vi passa sopra e la calpesta e vi getta sopra i propri escrementi.
Un giorno lo straniero si avvicina al recinto e chiede loro che cosa facciano lì, perché non escono.
Il pecorone anziano, grigio, fiacco, stanco e malnutrito, lo invita a entrare.
Lo straniero conosce per la prima vol
:iconTurinAnglachel:TurinAnglachel
:iconturinanglachel:TurinAnglachel 1 6
Literature
Carne rossa
Le diciannove erano passate, il sole iniziava a calarsi sul mare e il caldo afoso affaticava il mio respiro. Sdraiato sul letto, guardavo la porta. La luce proveniva dalla cucina, forse. Non avevo voglia di alzarmi a controllare. Nel frattempo la porta si faceva trascinare dal vento, avanti e indietro. Iniziavo ad abituarmi al suono trascinante della porta e a quella leggera brezza. L'orologio sembrava seguire quell'inesorabile movimento. La porta si chiuse. Una sferzata di vento, pensai. Mi alzai con fatica, la luce filtrava sotto la porta. La aprii. La luce scomparve in un attimo. Nessun suono, oltre a quello del vento, nessun movimento. Incuriosito feci due passi avanti. Un boato, come se una bomba fosse scoppiata davanti a me, mi fece sobbalzare. "Che diavolo?!". Mi girava la testa, forse era lo spavento o semplicemente il caldo. Entrai e presi il coltello a serramanico che tenevo nel cassetto. Andai di corsa in cucina. La stanza era deserta. Le finestre tutte aperte. Eppure le ave
:iconTurinAnglachel:TurinAnglachel
:iconturinanglachel:TurinAnglachel 2 0
Literature
Fine nel mezzo
Il tempo dichiara guerra.
Lotta insensata.
Tempo e spazio. Troppi nemici,
dove e quando scappare?
Affrontarli?
È un bivio al quale si arriva alla fine
ma non lo è.
Se continuo, lotto e scappo.
Non posso vincere, ma posso conoscerli
prima della fine.
:iconTurinAnglachel:TurinAnglachel
:iconturinanglachel:TurinAnglachel 1 0
Literature
10 Marzo
Questo è il momento giusto di liberarsi.
Vola, leggero e candido fiocco di neve,
la piuma di gabbiano sul mare in tempesta.
L'acqua spumeggia, il vento la frusta e cerca
di portarla a sé.
Vento giocoso e ladro e cattivo,
un bambino.
:iconTurinAnglachel:TurinAnglachel
:iconturinanglachel:TurinAnglachel 3 5
Blanc by TurinAnglachel Blanc :iconturinanglachel:TurinAnglachel 2 0 Solo by TurinAnglachel Solo :iconturinanglachel:TurinAnglachel 2 0 Passaggio by TurinAnglachel Passaggio :iconturinanglachel:TurinAnglachel 3 0 Quadro by TurinAnglachel Quadro :iconturinanglachel:TurinAnglachel 3 2

Favourites

Rougia 44 by jfdupuis Rougia 44 :iconjfdupuis:jfdupuis 532 25 ***** by AlexanderNasa ***** :iconalexandernasa:AlexanderNasa 1,324 126 My Favorite Gnome by erezmarom My Favorite Gnome :iconerezmarom:erezmarom 2,948 135 le guerisseur de cathedrale by ourlak le guerisseur de cathedrale :iconourlak:ourlak 4,537 192 How It Ends by Syst-eeem How It Ends :iconsyst-eeem:Syst-eeem 119 16 Cer by Phobos-x Cer :iconphobos-x:Phobos-x 4 0 Summer diaries by AdriNik Summer diaries :iconadrinik:AdriNik 6 4 Spring in istanbul by RezzanATAKOL Spring in istanbul :iconrezzanatakol:RezzanATAKOL 817 154 TERDAMPAR by pistonbroke TERDAMPAR :iconpistonbroke:pistonbroke 2,287 163 Sarah by pnmunoz Sarah :iconpnmunoz:pnmunoz 475 71 Dirty Window by Amanda-Diaz Dirty Window :iconamanda-diaz:Amanda-Diaz 581 18 Somber Quietus by JereekEspiritu Somber Quietus :iconjereekespiritu:JereekEspiritu 2,305 113 resting by Burder resting :iconburder:Burder 867 148 Hands No. 5 by BeanBoo86 Hands No. 5 :iconbeanboo86:BeanBoo86 1,493 97 disintegration by floogle-fish disintegration :iconfloogle-fish:floogle-fish 4 0 a snowy stroll by floogle-fish a snowy stroll :iconfloogle-fish:floogle-fish 1 0

Activity


deviantID

TurinAnglachel's Profile Picture
TurinAnglachel
Claudio
Italy
Interests

Comments


Add a Comment:
 
:iconspiritsseeker:
SpiritsSeeker Featured By Owner Aug 15, 2012  Hobbyist General Artist
Heiii! Auguri! :heart:
Reply
:iconturinanglachel:
TurinAnglachel Featured By Owner Aug 26, 2012
Grazie ^^
Reply
:iconadrinik:
AdriNik Featured By Owner Jun 12, 2012  Student General Artist
E grazie per il fav :)
Reply
:iconturinanglachel:
TurinAnglachel Featured By Owner Jun 12, 2012
Figurati :) Mi piacciono molto i tuoi lavori! Quello, in particolare, č spettacolare!
Reply
:iconadrinik:
AdriNik Featured By Owner Jun 12, 2012  Student General Artist
Troppo gentile, troppo gentile. :)
Reply
:icondagrblz:
DaGrblz Featured By Owner Jun 3, 2012  Student General Artist
Grazie <33
Reply
:iconturinanglachel:
TurinAnglachel Featured By Owner Jun 11, 2012
Prego!!
Reply
:iconblack-crown:
BLACK-CROWN Featured By Owner May 5, 2012  Hobbyist Digital Artist
ciao
Grazie mille del fav :+fav: :hug:
Reply
:iconturinanglachel:
TurinAnglachel Featured By Owner May 6, 2012
Figurati :)
Reply
:iconchristianragazzoni:
ChristianRagazzoni Featured By Owner Mar 24, 2012
Ciao, quale membro di :iconartescritta: sei invitato ad esprimere il tuo voto in merito al contest Sci-fi, terminato da pochi giorni.
La modalitā di votazione deve rispettare la menzione di un personale podio (quindi 3 preferenze, dalla prima alla terza), motivando ogni singola menzione (altrimenti verrā ritenuto nullo il voto).
Ti ringraziamo per il tuo prezioso apporto.
Il voto va espresso entro il 1° aprile qui: [link]

CSO
Reply
Add a Comment: