literature

LA VERITA' ATTRAVERSO I TUOI OCCHI parte 6

Deviation Actions

A01C92's avatar
By
4 Comments
551 Views

Literature Text

Capitolo 6 – shock

Elektra P.o.v

Era giunto il momento. Il mio lavoro era finalmente finito e oggi ci sarebbero stati i test finali. Per quanto fossi contenta di tornare a preoccuparmi della mia sopravvivenza che quella di un altro non potevo fare a meno di sentirmi malinconica. Che strano. Mi sa tanto che nel prendermi cura di lui mi sono rammollita.

Su Elektra riprenditi! Finalmente riavrai la tua libertà! Allora perchè solo al pensiero che se ne vada il petto mi fa male?’

- “Elektra! Sei ancora li!? Posso uscire!?”

e così fui sbalzata via dai miei deprimenti pensieri mi voltai verso l'entrata della caverna e gridai

- “SI! SI! VIENI FUORI!”.

Il suono di passi rimbombava attraverso le pareti della caverna fino a diventare secondo dopo secondo sempre più chiaro fino a che e dall'entrata sbucò la sua testa. Guardò nei paraggi e anche verso il cielo prima d'uscire del tutto. Si raddrizzò alla sua vera altezza, aprì le braccia, chiuse gli occhi e rimase lì immobile. Per un attimo pensai che fosse impazzito, dopo aver passato tanto tempo chiuso nella caverna. Il vento iniziò a soffiare leggermente e non riuscii a trattenermi nel chiudere gli occhi e assaporare la sensazione di sentirlo mentre mi muoveva i capelli e mi accarezzava la pelle. Fu un momento di pace mentre mi ricongiungevo all'elemento che consideravo appartenessi, il cielo, e ora dopo così tanto tempo passato con Starscream sapevo che anche lui provava lo stesso. Anzi lui aveva avuto la fortuna di nascere per poter volare rispetto a me! Bastardo fortunato! Ancora mi sembrava così strano aver trovato qualcosa in comune con lui. Comunque dopo qualche minuto aprii gli occhi con un sospiro di sollievo e quando vidi che Starscream non si era mosso ancora di un centimetro mi chiesi cosa stesse aspettando. Poi il vento cambiò diventando fortissimo quasi facendomi perdere l'equilibrio e proprio in quel momento che lui riaprì gli occhi e iniziò a correre nella direzione verso cui soffiava il vento, fece un balzo in aria, si trasformò in un jet e volò via su nel cielo. Quando sparì dalla mia vista lo stomaco mi si attorcigliò. Se ne sarà andato?

Ma certo stupida! Volevi che ti ringraziasse d'averlo salvato oppure che ti salutasse come avrebbero fatto due amici? Sei ridicola Elektra!’

Nel momento in cui decisi di rientrare a casa e deprimermi lì un jet a tutta velocità mi passò sopra la testa facendomi cadere a terra. Riuscii a sentire distintamente la sua risata allontanarsi e non riuscii a trattenermi e gli urlai contro

- “SBRUFFONE!”.

Per quanto arrabbiata non potei negare la felicità che provai quando ritornò e atterrò vicino a me. Si ritrasformò nella sua forma umanoide incrociò le braccia sul petto e mi guardò con spavalderia mentre io mi alzavo. Iniziai a pulirmi dalla terra, lo guardai male e gli dissi

- “sembri completamente guarito”

poi con tristezza distolsi lo sguardo e continuai dicendo

- “ora come era nei patti terrò la bocca chiusa su ciò che è successo mentre tu tornerai a fare quello che facevi prima ok?”.

Cadde un profondo silenzio che mi rese nervosa. Allora rialzai lo sguardo verso di lui dicendo

- “Starscream?”

ma mi bloccai quando vidi che i suoi occhi erano cambiati di colore e ora invece del normale rosso erano diventati quasi neri. Mi si gelò il sangue nelle vene e rimasi pietrificata. Avevo gli occhi sbarrati dalla paura perché sentivo che qualsiasi cosa mi stesse guardando non mi avrebbe lasciata andare così facilmente come d’accordo.

Strascream P.o.v

Quando distolse lo sguardo ricordandomi del patto che avevamo non sapevo come reagire. Dovevo essere felice che questa buffonata fosse finalmente finita allora perchè non riuscivo a spiccicare una singola parola sulla faccenda? Avrei dovuto concordare girarmi e andarmene per non tornare più ma non riuscivo a muovere una singola parte del mio corpo!

Cos'è questa sensazione che rischia di schiacciarmi la scintilla? Che cosa dovrei fare?’

Una voce dentro di me aveva le idee chiare ma io non volevo ascoltarla 'DISTRUGGILA!'

mi bloccai dallo shock a tale suggerimento non potevo infrangere la promessa che le avevo fatto!

'DISTRUGGILA È SARAI DI NUOVO LIBERO!'

ma la promessa che gli ho fatto non posso infrangerla! Le ho dato la mia parola di generale dei Seekers! Non ho intenzione di disonorare tale giuramento! Sopratutto con l'ottimo lavoro che ha compiuto!

'SE NON LA DISTRUGGERAI NON POTRAI MAI DIVENTARE IL SIGNORE DEI DECEPTICON!!'.

Come può impedirmi di conquistare il posto che mi appartiene di diritto?

'PENSI DAVVERO CHE PUR DI SALVARE LA SUA PATETICA VITA NON TI VENDEREBBE A SILAS?'

no! Non lo farebbe mai!

'E DOPO CHE TI HANNO SMANTELLATO E USATO PER I LORO ESPERIMENTI COME INTENDI CONQUISTARE IL TRONO DEI DECEPTICON!?'.

Questo non succederà! Architettato un nuovo piano distruggerò quello slugger di Megatron nel modo più doloroso possibile!

'PER CARITA' SE NON RIESCI A UCCIDERE UN ESSERE INSIGNIFICANTE COME LEI COME PRETENDI DI DISTRUGGERE MEGATRON?'

no! Io

'TU COSA? SE TI VEDESSE MEGATRON TI DERIDEREBBE! FAI QUELLO CHE TI DICO E TUTTO CIO' CHE VORRAI SARA' TUO!

' ma '

NIENTE MA! DISTRUGGILLA E IL TRONO DEI DECEPTICON SARA' TUO!'.

Guardai verso di lei con odio e rabbia. Come potevo farmi influenzare da un essere disgustoso come lei! Quando alzò lo sguardo verso di me i suoi occhi si sbarrarono e la sua espressione si trasformò in una di paura e non potei non essere profondamente soddisfatto dalla sua reazione. Iniziò ad indietreggiare ed io attivai una mia vecchia invenzione, che non usavo da tempo, impiantata dentro di me che mi permetteva di ripiegare ogni singola parte del mio corpo rimpicciolendola a qualsiasi dimensione, ed in questa occasione alla sua. La raggiunsi velocemente, con il servo l'afferrai per il collo e la sollevai da terra. Lei incominciò a dimenarsi e cercò, con l'aiuto di entrambe le mani, di liberarsi dalla mia presa. Purtroppo il suo futile tentativo mi fece infuriare e così, per sua sfortuna, strinsi ancora di più la presa bloccandole le vie respiratorie e facendola soffocare. Lei smise di combattere rimase immobile a fissarmi aspettando la mia prossima mossa. Quanto sarebbe stato facile romperle l'osso del collo, anche se lei si ostinava a cercare di respirare con la mia presa, mi sarebbe bastato un movimento rapido del polso e la sua vita sarebbe finita all'istante. Allora cosa stavo aspettando? Perché il mio servo sembra bruciare ora che la stavo toccando? E perché tale sensazione si propagava velocemente per tutto il mio corpo fino alla mia scintilla come l'energon che mi pompava nei miei sistemi? Basta! Ero stanco di tutto questo! Con la rabbia che accecava la mia ragione agì.

Elektra P.o.v

Ora era tutto finito. Ero completamente alla sua mercé qualsiasi cosa avrebbe voluto farmi non avrei potuto fermarlo quindi tutto quello che mi rimaneva da fare era aspettare. Facevo lenti respiri, a causa della stretta che aveva sulla mia gola, mentre guardavo dritto nei suoi occhi, ormai neri come la pece, aspettando la mia fine, ma più il tempo passava e più diventavo confusa del perché non stesse facendo nulla. Il suo corpo irradiava ancora un'aura di pura negatività però lui sembrava perso completamente nei suoi pensieri.

Cosa avrei dovuto fare? Avrei dovuto cercare di liberarmi? Però se lo avessi fatto avrei rischiato di risvegliarlo dalla suo stato di trans! Che cosa faccio? Pensa Elektra! Pensa!’

Però nel momento in cui iniziai ad architettare un modo per uscire da questo pasticcio Starscream ritornò di nuovo realmente a guardarmi. Iniziai ad avere paura. Però notai qualcosa di diverso nei suoi occhi, anche se pieni di odio. Il nero si era dissipato sostituendolo con un rosso brillante, che mi lasciò a bocca aperta, e poi mi tirò con forza vicino a sé facendo la cosa più impensabile, che mi fece sbarrare gli occhi. Mi baciò. Era un bacio violento, tanto che pensai che mi avrebbe spaccato le labbra, era carico di odio, però dietro a quella durezza era nascosto un fuoco che con estrema rapidità mi stava consumando dentro. Le sue labbra erano morbide, più di quello che potevano sembrare, e fredde, però si univano perfettamente alle mie, come due metà divise, e si muovevano in perfetta armonia tra loro. La sensazione era così intensa che non notai nemmeno d'aver chiuso gli occhi. Non avevo mai provato nulla del genere in vita mia. Più il tempo passava e più la lotta tra le nostre labbra s'intensificava e più quel fuoco si alimentava bruciando tutto. Quando iniziai a pensare che non avrei voluto che questo momento finisse all'improvviso mi ritrovai stesa per terra.

Perché le cose belle durano sempre poco?’

Appena questo pensiero si creò nella mia testa realizzai cos'era successo e mi sedetti rapidamente. Non poteva essere! Con le dita mi toccai lentamente le labbra e mi resi conto che ancora mi formicolavano. O Dio! Era successo veramente! Rimasi spiazzata non solo per l'intera faccenda, che ancora mi sembrava surreale, ma per il fatto che avevo inconsciamente ricambiato il bacio con la stessa intensità e lo stesso vigore! Elektra come hai fatto ad affezionarti a lui a tal punto? Come hai fatto ad innamorarti di lui? Alzai lo sguardo verso Starscream e lo vidi lì immobile con una faccia che non sapevo come interpretare, tra lo sconvolto ed il disgustato. Solo al pensiero che fosse la seconda il petto mi doleva. Cercando di riprendere il mio coraggio aprì la bocca per dire qualcosa ma non ne uscì nulla. Lui iniziò a scuotere la testa in rinnegazione, a ciò che era appena accaduto, e con passi traballanti iniziò ad indietreggiare da me. Quando cercai d'alzarmi per fermarlo lui si voltò e corse via, balzò in aria tornando alla sua grandezza originaria, si trasformò in jet e volò via a tutta velocità. Rimasi lì a guardare il punto nel cielo in cui era sparito non rendendomi conto che le lacrime mi rigavano il viso, la vista mi si annebbiò; l'unica cosa alla quale pensavo era che di sicuro non lo avrei mai più rivisto.


finalmente dopo secoli di assenza sono riuscita a pubblicare un nuovo capitolo! scusate l'attesa! Sweating a little... 
Published:
© 2015 - 2021 A01C92
Comments4
Join the community to add your comment. Already a deviant? Log In
lo sapevo che si erano innamorati. Ma la storia finisce così oppure non è ancora finita? (Spero tanto nella seconda e in un lieto fine)
Grazie per aver pubblicato un nuovo capitolo; spero che continuerai anche con le altre storie
A01C92's avatar
non è ancora finita la storia e ti anticipo che di questa in particolare ci sarà un seguito! XD per le altre cercherò di pubblicare nuovi capitoli anche per loro ora che ho trovato qualcuno libero che me li può correggere! scusa ancora per la lunga attesa Sweating a little...
DRKREPR's avatar
A proposito di correzioni, vedo che le virgole sono di tuo gusto dato che te ne mangi tante XP. Scherzo, comunque la storia ha raggiunto quello che credo sia il suo apice e chiunque abbia letto questo capitolo (me compreso) non vede l'ora di sapere come prosegue. Piuttosto avrei una domanda, probabilmente è perché non conosco il personaggio a fondo ma Starscream ha forse due personalità?

P.S. La parte migliore del capitolo sono stati gli "occhi pieni di ODDIO"! XD
A01C92's avatar
ahahahahah XD